Tags: Case Study Food

La tracciabilità dei prodotti alimentari rappresenta un valore di qualità per qualsiasi articolo del mondo food and beverage. Noi di Softeam lo sappiamo bene e il nostro know how in quest’ambito si è arricchito con un focus particolare sul mondo del caffè e della torrefazione grazie ad una collaborazione con Gimoka iniziata ormai diversi anni fa.

 

La tracciabilità dei prodotti alimentari nel mondo della torrefazione

Prima di entrare nel cuore dell’argomento, scopriamo qual è il viaggio che un chicco di caffè deve compiere prima di finire nelle nostre tazzine. Ecco quali sono i passaggi principali di questa filiera che riguarda sia l’arabica sia la robusta:

  • Semina
  • Raccolta drupe mature
  • Estrazione del seme dalla bacca
  • Trattamenti di lavaggio e fermentazione
  • Essicatura e decorticatura
  • Selezione chicchi

 

Solo dopo tutti questi passaggi i chicchi sono pronti per la torrefazione e per tutte le fasi di lavorazione successive che ne permetteranno la vendita nei vari formati.

 

L’importanza della tracciabilità dei prodotti alimentari: il caso Gimoka

Quella del caffè è una filiera delicata per qualsiasi azienda, anche per le più grandi, figuriamoci per una realtà che, nata piccola, non ha mai smesso di crescere e di svilupparsi.

Questo è il caso di Gimoka, oggi azienda leader nel mondo della torrefazione.

Eppure, Gimoka nasce come attività famigliare all’inizio degli anni ’80 grazie ad Ivan Padelli, fondatore del brand e presidente oggi del Gruppo Gimoka.

Tanto per farsi un’idea, quella che nasce come una torrefazione nel lecchese, grazie ad una serie di importanti investimenti, oggi supera le 20.000 tonnellate di caffè crudo che viene venduto sia in Italia che all’estero nei formati più conosciuti e apprezzati: macinato, grani, cialde, capsule e soluzioni solubili.

Non a caso, il Gruppo stesso ha reso noto di aver avviato: “un percorso di crescita manageriale e di potenziamento di competenze specialistiche, con un focus sullo sviluppo delle miscele, sulla qualità di processo, sugli investimenti in impianti di produzione e torrefazione, confermando con nitidezza i confini del suo core business: il caffè a tutto tondo, sia esso macinato, in grani o in confezione monodose”.

E nell’ottica di queste esigenze, si è rivolta a noi di Softeam.

 

Le esigenze del cliente

Un’azienda che cresce così rapidamente e che vuole consolidare la sua posizione all’interno del mercato food and beverage ha certamente bisogno di ottimizzare tutti i processi aziendali nel proprio complesso, perché da “impresa famigliare” deve pensare come una grande società (visti i risultati questo lo sta già facendo) e lavorare proprio come le Big.

Ecco perché l’esigenza primaria del cliente è stata quella di gestire attività e processi per tenere il passo con complessità crescenti e un mercato sempre più competitivo e di alto livello.

Per questo motivo abbiamo pensato a Helios per fornire al cliente una soluzione ERP che lo supportasse concretamente nel mettere a punto procedure per la gestione dei flussi fisici e informativi, tracciando componenti e attività in tutte le fasi dei processi aziendali come:

  • Acquisti;
  • Contabilità;
  • Produzione;
  • Logistica e Magazzino.

 

Serviva dunque una nuova “cabina di regia” che assicurasse una vista a 360 gradi su tutti i dati e le informazioni aziendali ed Helios era lo strumento giusto per costruirla e renderla subito operativa e accessibile.

 

La scelta giusta per Gimoka: perché Helios

La caratteristica fondamentale di Helios che lo ha reso la risposta migliore alle esigenze di Gimoka, è il fatto di non essere un ERP come gli altri, bensì uno strumento unico che racchiude in sé tutte le funzionalità principali di un ERP e di MES. Questo lo rende di fatto un tool utilissimo per la tracciabilità dei prodotti alimentari grazie al suo database centralizzato per la gestione di tutti i processi aziendali.

Uno strumento ideale per una realtà come Gimoka che deve garantire la tracciabilità completa di filiere che iniziano nelle piantagioni di caffè dell’Africa, dell’America Latina o in Oriente e che, prima di finire nelle nostre tazzine devono subire una serie di passaggi e lavorazioni nel rispetto delle più importanti certificazioni qualitative del mondo food and beverage come:

  • BRC: per la qualità e la sicurezza dei prodotti alimentari proposti da fornitori e dai rivenditori della GDO;
  • IFS: standard qualitativo per valutare la qualità dei propri fornitori;
  • UTZ: programma di certificazione mondiale per la produzione sostenibile di caffè, the e cacao;
  • 4C: Associazione che comprende agricoltori, produttori e distributori del settore caffè che lavorano insieme per una maggiore sostenibilità nell'intero settore;
  • Fairtrade: indicazione di commercio equo e solidale che certifica i prodotti realizzati senza sfruttamento dei lavoratori e dell’ambiente.

 

Non è tutto, perché con Helios, abbiamo sviluppato una soluzione integrabile con sistemi di terze parti che offre funzionalità specifiche per le aziende del settore food and beverage essendo modulabile e personalizzabile secondo le singole necessità del cliente.

 

Guardare al futuro in ottica 4.0

La collaborazione con il cliente che va avanti ormai da anni è destinata a proseguire dal momento che, insieme al cliente, abbiamo iniziato un progetto di integrazione del MES per l’automazione dei flussi di caffè e delle informazioni delle linee di confezionamento.

Il nostro obiettivo è chiaro e non è mai cambiato nel tempo: fornire a Gimoka gli strumenti innovativi migliori per proseguire quel percorso di crescita aziendale che permetterà loro di affrontare e vincere le nuove sfide del mercato della torrefazione.

SCARICA LA CASE HISTORY COMPLETA